mercoledì 16 settembre 2015

Pane integrale a " lunga lievitazione"



Ho chiamato questo pane a " lunga lievitazione" perchè per la prima volta ho fatto l'impasto il giorno prima e cotto la sera dopo....e devo dire che il risultato è stato sorprendente...non è bellissimo?
Devo innanzitutto ringraziare Daria che ha risposto subito ad un mio post su FB e mi ha dato le giuste istruzioni. 


Ma partiamo dall'inizio: avevo trascurato un pò la mia pasta madre e quindi mi sono ritrovata a doverla rinfrescare per due giorni consecutivi per "rianimarla"....ho quindi iniziato sabato e domenica ero ancora in pieno rinfresco ( tipicamente io rinfresco al venerdì ed il sabato lo dedico alla panificazione)...quindi solo domenica sera ho preparato l'impasto del pane ...ma ovviamente non potevo aspettare le due lievitazioni e la cottura...al lunedì si lavora... :)

Quindi dopo la preparazione dell'impasto finale ho messo il preparato in frigo fino al tardo pomeriggio del giorno dopo. Arrivata a casa l'ho lasciato  a temperatura ambiente per un pò...fatto un giro di pieghe ad intervalli di mezz'ora circa e poi nuovamente l'ho lasciato lievitare per un paio di ore ed infine cotto al forno su pietra refrattaria.....




Buonissimo come sempre! Grazie ancora Daria!








16 commenti:

  1. ....se è buono quanto è bello ....è buonissimo !!! Il pane fatto in casa è sempre ha sempre un particolare fascino. Brava...brava...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara! eh siiiii il suo impasto ed il suo profumo....un fascino assoluto!

      Elimina
  2. Tu parli di "pieghe" ed è una parola che altre volte ho incontrato approposito del pane e della PM. Ma cosa sono queste "pieghe"? Io non le faccio, o forse le faccio ma non so di farle. Mi illumini, per favore. Anche io sto vergognosamente trascurando la mia Betta!!!!!!
    Un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cara, oopss sono stata un pò lenta a rispondere ma vedo che hai ottenuto una super risposta dalla nostra cara Daria! a presto.

      Elimina
  3. Felice che ti sia venuto bene! Solitamente la lunga lievitazione in frigo aiuta molto le farine integrali ad avere una resa migliore.
    PS: per Francesca: le pieghe del pane si fanno stendendolo delicatamente premendo col palmo delle mani in modo da far uscire l'aria fino ad avere un rettangolo, ma senza rompere la maglia glutinica e piegando successivamente come fosse in canovaccio in tre per lungo e poi in tre dall'altro lato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daria... diciamo che istintivamente qualche piega la faccio anche io, ma senza regole precise! Proverò!!!
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
    2. Grazie Daria, "l'esperimento" lo ripeterò sicuramente visti i miei tempi risicati...! un abbraccio.

      Elimina
  4. Favoloso! Con una consigliera come Daria, poi, stai in una botte di ferro!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione! Una super botte di ferro!!!

      Elimina
  5. Ciao Ely, grazie per essere passata dal mio blog e per il commento lasciato!
    Bello il tuo pane, deve essere davvero fragrante! Io faccio sempre così: l'impasto il giorno prima della cottura, perché cerco sempre di rispettare i tempi di maturazione richiesti dalle farine di varia forza ... ci vuole un po di più pazienza, ma ne vale sicuramente la pena!
    Un abbraccio
    Monique

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monique, grazie per i complimenti! In effetti l'ho trovato molto comodo per via dei tempi fare questo "esperimento" sicuramente lo rifarò! a presto Ely

      Elimina
  6. Ciao Ely!!!! Sono Leti di Senza è buono...ho sbirciato un po' sul tuo blog e sono rimasta incantata da questo meraviglioso pane...Hai proprio le mani d'oro! Vorrei invitarti a partecipare alla mia raccolta di ricette che ho organizzato insieme a Manuela di Il Mondo di Ortolandia. Questo mese sono io che la ospito...mi rendo conto che è un po' tardi...il termine ultimo è il 27 settembre...ma se riesci, ne sarei felice! La nostra piccola iniziativa consiste nel creare ricette per i bimbi intolleranti. Non si vince nulla (solo la gloria!). Ogni mese scegliamo intolleranza e ingredienti. questo mese ci sono celiachia, prugne, fichi e zucchine... ti rimando al mio post:
    http://senzaebuono.altervista.org/l-orto-del-bimbo-intollerante-settembre/
    Dai Ely...il bimbo intollerante ha bisogno di te!!! :-)
    Leti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Leti, purtroppo per problemi di settaggio sbagliato della mia mail non ho visto il tuo commento e quindi lo leggo solo ora...sono mortificata! Sarei stata davvero felice di partecipare. Ma sicuro alla prossima iniziativa ci sarò! grazie mille davvero!

      Elimina
  7. Anch'io uso speso la lievitazione in frigo un po' più lunga, visto i tempi casuali in cui riesco a dedicarmi al panificare.

    RispondiElimina